Stampa 

Si parla spesso dei problemi legati all'aumento del colesterolo nel sangue: oggi vi proponiamo una semplice variazione alla vostra dieta che può contribuire a ridurlo.

La natura ha previsto che il colesterolo fosse indispensabile per la vita: si trova nelle strutture di tutte le membrane cellulari, è coinvolto nei processi di produzione degli ormoni sessuali e steroidei, nella produzione di vitamina D e costituisce un componente importante degli acidi biliari. Il colesterolo è quindi una sostanza naturale il cui eccesso nel sangue costituisce però un fattore di rischio per alcune malattie. È prodotto principalmente dal fegato, ma non si deve dimenticare che viene anche assunto anche attraverso la dieta, è infatti raccomandato che una persona adulta non ne ingerisca più di 300 mg al giorno.

Un recente studio condotto dall'Università della Pennsylvania e pubblicato sul Journal of the American Heart Association ha dimostrato che aggiungere un avocado alla nostra dieta quotidiana aiuta a ridurre in maniera significativa i livelli del colesterolo cattivo, detto LDL, migliorando la salute del cuore. L'avocado è in grado di abbassare il livello di colesterolo perché contiene un'elevata percentuale di grassi insaturi che agiscono riducendo la sintesi di colesterolo totale e di LDL, e favorendo l'aumento del colesterolo buono, detto HDL. In questo modo, i nutrienti contenuti nell'avocado evitano che il colesterolo si depositi nelle pareti interne delle arterie, causando una riduzione del flusso sanguigno.

I ricercatori hanno messo a confronto tre diete differenti: la prima a basso contenuto di grassi (e senza avocado); la seconda e la terza invece, a medio contenuto di grassi, di cui una prevedeva l’assunzione giornaliera del frutto dell'avocado, mentre l'altra lo rimpiazzava con altri alimenti ricchi di acidi grassi 'buoni', come l'olio d'oliva. Questi tre regimi alimentari sono stati testati per cinque settimane a rotazione su un campione di 45 persone obese o in sovrappeso, di età compresa tra i 21 e i 70 anni, che godevano di buona salute.

Al termine dell'esperimento gli esami del sangue hanno dimostrato che la dieta dell'avocado è stata la più efficace: ha ridotto infatti il colesterolo LDL di ben 13,5 milligrammi per decilitro di sangue, mentre la dieta a moderato contenuto di grassi -8,3 mg/dL, e quella ancora più magra -7,4 mg/dL.
«Dobbiamo incoraggiare le persone a seguire una dieta più salutare che includa l'avocado o altri alimenti ricchi di grassi buoni», commenta la nutrizionista Penny M. Kris-Etherton che ha coordinato lo studio. «Credo che usare l'avocado come 'condimento' sia un buon metodo per incorporarlo nei pasti, mettendone per esempio un paio di fette in un sandwich oppure usandolo a pezzi in un'insalata».

La rubrica settimanale del CSI sulla Salute e il Benessere di oggi vi offre un altro utile consiglio, un vero e proprio rimedio naturale che accompagnato ad una corretta alimentazione vi aiuterà a ridurre il colesterolo LDL.

Condividi questo post

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to Google Plus